Multi-TASKING

Quanto ti senti pronto a cambiare radicalmente la tua vita?
Questa è una delle domande che ti ritrovi a farti in tre casi:
1. Quando stai male nella vita che stai vivendo
2. Quando sei estremamente dinamico e non riesci a stare fermo
3. Quando cerchi la tua Via
Andiamo a sviscerare ognuno di questi punti passo dopo passo.
Punto 1. Stai male nella vita che vivi, il tuo lavoro non ti appassiona più e lo stai facendo solo perché hai la garanzia di un’entrata fissa…
Ha senso pensare di cambiare tutto? In fondo qualche buon motivo per continuare a stare male ce l’hai…
Punto 2. Sei una persona sempre alla ricerca di emozioni nuove, sempre in modalità “esploratore” e non riesci proprio a stare fermo. Fermo in un posto di lavoro che magari non ti da più stimoli, fermo nella tua vita privata..
E ultimo, ma non ultimo per importanza, quando cerchi la tua Via. Cosa significa cercare la propria VIA? Provo in qualche riga e metterlo nero su bianco, provo a dargli una consistenza fisica.

Significa fare e vivere quello che ti riesce meglio.

Hai mai fatto caso che alcune azioni le fai spontaneamente e altre invece ti devi quasi “costringere” affinché vengano realizzate? Ecco, quando vivi la tua Via le azioni che compi sono tutte fluide, semplici. Anche di fronte agli imprevisti sai sempre come agire. Sai sempre quale azione alternativa eseguire.
Parlo spesso di azioni e di concretezza. Senza di queste tutto ciò che resta sono parole. Parole che con il loro peso e significato possono condizionarti e possono impedirti di essere davvero realizzato.
Non sono argomenti semplici questi, e probabilmente c’è l’alto rischio di “finire nel mucchio” di chi tanto sfrutta questi argomenti per ottenere dei benefici per se stesso e poco più. So che esistono questo tipo di persone ed è per questo che ti spingo ad essere il più PRESENTE possibile al fine di sapere cosa stai vivendo, cosa vuoi per te stesso.
Ti racconto questo episodio che ho vissuto in prima persona proprio ieri. Stavo spostando degli scatoloni dal garage di casa e nel frattempo ho chiesto ai carlini che vivono con me di uscire in giardino e approffittare a fare il loro giretto serale. Quindi non ero PRESENTE per loro al 100%.

Sai cosa è successo?

Che non prestando loro la dovuta attenzione, ma dedicando il mio MOMENTO PRESENTE agli scatoloni, non mi sono resa conto se avessero fatto i loro “bisognini” e stamattina mi sono svegliata con il tappettino bagnato! Fortuna che era nel bagno e fortuna che ci sono le piastrelle!!!
Ecco, questo è solo un esempio ma ti fa capire che se non sei davvero connesso con il tuo presente rischi di avere sorprese di ogni genere..a volte anche difficili da gestire. Non perché non ne sei capace ma semplicemente perché eri proiettato su un’altra realtà!
Ogni volta che decidi di fare qualcosa, di compiere un’azione SCEGLI di dedicartici completamente. Essere “multi-tasking” ti fa fare tante cose ma nessuna al 100%!
Il consiglio di questo articolo è proprio quello di COMPIERE UN’AZIONE PER VOLTA. Così sarai consapevole di ogni sfaccettatura. In ogni istante.

Sii PRESENTE. Per Te Stesso!

Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: