Lavoro: fisico o mentale?

Ogni lavoro ha le sue fatiche e la sua dignità ma ci sono lavori, o meglio mestieri, che più di altri ti fanno vedere subito gli sforzi fatti.

Il lavoro dove usi l’intelletto è forse quello che ti da meno la dimensione del procedere verso la tua meta.

Il lavoro manuale invece ti fa vedere subito il passo che hai fatto.

In entrambi è necessaria organizzazione, programmazione, gestione delle risorse e di se stessi per mantenersi sempre focalizzati.

La disputa tra chi usa la mente e chi usa il braccio è sempre aperta ma chi usa il braccio, USA LA MENTE! Può essere solo così.

Quindi, se proprio vogliamo fare un confronto forse chi usa il braccio fa doppi sforzi: mentali e fisici.

Da qualche mese ho deciso di creare il progetto Nosso Lar con il mio compagno di vita. Questo progetto ci impegna moltissimo sia fisicamente che mentalmente. La parte fisica è nel lavorare la Terra 😉. Il nostro podere è piccolino rispetto a tante altre realtà ma era un luogo abbandonato a se stesso per 6 lunghi anni. Questo ha significato trovare rovi ed edere che avvolgevano ogni forma di vita😂😂😂. Ora che il grosso grosso è fatto si procede con il grosso dei lavori e si vede finalmente la reale dimensione del terreno.

È incantevole, solo questo!

A distanza di mesi c’è soddisfazione perchè sono tanti i lavori fatti e si vedono davvero!

A distanza di mesi abbiamo lavorato alacremente anche con la testa: progetti, business plan, documenti e uffici di ogni tipo.

Fare il lavoro che ami ti permette di alzarti anche quando sei stanco, ti permette di procedere anche se mollare sarebbe più semplice, ti permette di continuare a credere nel tuo progetto!

Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: