Continuo con l’articolo “scollati dalla realtà” per tentare di dare qualche strumento utile, da buon coach, per ristabilire i propri punti fermi e valori condivisi, o condivisibili.

risveglio dal torpore
Foto di pasja1000 da Pixabay

Scoprire di vivere una vita che non ti appartiene è come essere risvegliati da un torpore che aveva preso il sopravvento sulla nostra intera esistenza.

La buona notizia è che quando ti risvegli sei più forte che mai e più grintoso che mai, perché scopri di avere a disposizione molte risorse che prima non vedevi o non consideravi.

Certo può sembrare strano parlare di “risorse che hai” dopo quasi 2 anni di restrizioni forzate ma la verità è proprio questa. Siamo solo noi che ci creiamo e ci facciamo condizionare dagli eventi e dalle persone. Ripensa all’ultima volta che hai pensato con la tua testa, quando è stato? Quando è stato che hai preso una decisione per te pensando a cosa fa stare bene te (e chi ti circonda)?

Oggi, grazie forse a questo periodo complesso, che abbiamo e stiamo ancora in parte vivendo, hai la consapevolezza che se vuoi stare bene lo puoi fare. Se vuoi essere di aiuto lo puoi essere. Se vuoi, puoi.

Sempre di forza di volontà si parla. Forza di volontà che una volta si usava per definire l’autostima di una persona.

Quanto forte ti senti? Come lo dimostri?

forza di volontà
Foto di Christine Sponchia da Pixabay

Ecco dunque qualche utile consiglio da applicare, qualche risorsa che forse hai già in te ma che, forse, non hai mai sviluppato davvero!

  1. Esci di casa e cammina –> camminando stimoli il tuo cervello ad apprendere nuove nozioni e a creare nuove connessioni neurologiche utili per ridare brio alla tua vita
  2. Respira consapevolmente almeno 5 minuti al giorno
  3. Dedicati almeno 5 minuti al giorno per stare da solo con te stesso magari in mezzo alla Natura o, se questo non è possibile, munisciti di cuffiette e ascolta il suono del fiume che scorre o il canto degli uccellini –> anche questo stimola il nostro sistema nervoso (quindi anche il nostro cervello) ad essere più ricettivi
  4. Ricordati di usare parole positive verso te stesso!

Ogni giorno siamo sommersi di messaggi depotenzianti, che arrivano da chi ci conosce e da chi non ci conosce. Questi messaggi depotenzianti se ripetuti portano a creare nuovi percorsi neuronali di limitazioni… et voilà il gioco di sentirti con poca forza di volontà è iniziato 😉

Commenta i punti sopra per approfondire con i tuoi punti di vista!

la tua lifecoach saraisabella

 

p.s. la frase che sento più spesso dai miei coachee è “voglio stare bene di nuovo” 

Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

destesaraisabella

Neuro Coach - Life Coach - Talent Coach con la passione per le persone e per la Natura

Potrebbe anche interessarti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: