Azioni che gratificano, riconoscerle per crescere

talenti lettura neuroscienze
Foto di Tumisu da Pixabay

Scoprire quali sono le azioni che ti gratificano ti agevola nel tuo percorso di crescita. Sin da piccola ho amato leggere, è stato amore a prima vista. Mi chiudevo in camera e mi immergevo tra le parole gentili, appuntite ma anche curiose ed in movimento. Leggevo storie ricche di colori , di emozioni, di personaggi audaci ed intrepidi, di corsari e di pirati, di esploratori e viaggiatori.

Ho letto di tutto, ogni genere. Mi sono appassionata di fantascienza e ho letto tutti i romanzi di I. Asimov.

Ricordo ancora “Io, Robot” in cui Asimov intuisce che per una civile convivenza con i robot sia necessario creare una disciplina a protezione di umani e robot. In questo romanzo sono citate le famose tre leggi della robotica 1. un robot non può ferire un essere umano […] 2. un robot deve obbedire agli ordini dati da un essere umano […] 3. un robot deve proteggere la propria esistenza facendo in modo però che ciò non contrasti con la Prima o Seconda legge[…] Ti invito a leggerlo soprattutto oggi che ci si confronta molto con il tema delle intelligenze artificiali.

Nel mio viaggio nella lettura mi sono appassionata di horror e ho letto tutti i libri di S. King partendo da quelli che scrisse con uno pseudonimo. Parliamo della preistoria del genere horror.

Ho letto tutta la letteratura italiana passando da Dante a Manzoni, da Calvino a Svevo, da Verga a Pirandello. Ho letto Joyce e Wilde, Baudelair, Pascal, Einstein… ho letto quasi ogni genere letterario. Ho sempre amato leggere, apre la mente, ti fa sognare, ti catapulta in mondi diversi… ma questo se hai una predisposizione per l’intelligenza linguistica.. o forse no?

Quello che so per certo è che io mi sono arricchita, so per certo che ho sempre fatto qualcosa che amo molto, ho sempre ricaricato le pile leggendo. Le neuro-scienze affermano che noi ci ricarichiamo compiendo azioni allineate con le nostre preferenze di intelligenza.

Ora leggo di neuroscienze, di talenti, biografie, manuali di coaching e crescita personale. Oggi continuo a leggere e continuo ad arricchirmi. Forse per lo stesso motivo ho scritto io stessa un saggio, qualcosa che arricchisse i miei lettori e soprattutto delle parole che si possono immaginare come scalini nel percorso tortuoso e faticoso delle difficoltà legate ad una malattia neurodegenerativa.

Personalmente conosco persone che hanno letto solo durante gli studi perché costrette, ma non per questo meno ricche e capaci di vivere la vita e comunicare egregiamente. Quindi non credo che la lettura sia per tutti, ma credo che chi ha una predisposizione naturale come questa la debba sfruttare a suo vantaggio.

In sintesi, l’essenza è quella di cercare di compiere il più possibile le azioni che ti portano benessere usando i tuoi talenti naturali e predisposizioni.

Suggerimenti per scoprire quali siano i tuoi talenti? Accedi a questa pagina per continuare con la tua ricerca.

 

Qual è il tuo punto di vista?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.