Il cammino verso la Fiducia

Viaggio intorno alla fiducia. Così si può intitolare questo nuovo articolo. Un viaggio che prevede che tu sia in compagnia. Perché la fiducia esiste nel momento in cui ti stai rapportando ad altro (persone, situazioni).

Addentrati nel percorso per scoprire cosa si scatena quando scatta la fiducia.


Innanzitutto cosa intendiamo per fiducia? Fidarsi di qualcuno, fidarsi di noi stessi e delle nostre sensazioni ed intuizioni. Per sintetizzare, fiducia significa “avere fede”. Quante volte ci siamo sentiti dire che dobbiamo avere fede o che dobbiamo avere fiducia in qualcuno o qualcosa?

Tuttavia, “avere fede” succede quando tu decidi di dare valore a chi sta parlando o alla situazione che stai vivendo. Sei tu a decidere che hai fiducia perché fai tuoi i valori del tuo interlocutore.

fiducia soft skill
Foto di John Hain da Pixabay

Ma cosa succede quando hai fiducia in qualcuno o qualcosa? Scatta in te un meccanismo a livello neuronale che ti mette nelle condizione di “abbassare la guardia”.

Hai bisogno di avere fiducia prima di fidarti.

Questa affermazione, apparentemente, sembra un gioco linguistico!

Come fare a fidarsi di una persona che hai appena conosciuto? Esiste un modo per farlo. Questo cammino di conoscenza inizia raccontandoti e ascoltando, continua con l’esplorazione di chi sei e dei tuoi valori, sia in ambito professionale tanto quanto in ambito personale.

Questo viaggio è reciproco, tra te e l’altra persona e da l’opportunità e l’occasione di conoscere i vostri valori che possono essere il lavoro, la famiglia, l’onestà, le amicizie, il rispetto e molti altri ancora.

In questo cammino di conoscenza entrambi iniziate a farvi un’idea unica di chi avete di fronte e, più o meno consapevolmente, entrambi decidete di dare valore – e quindi fiducia – abbassando così il livello di alert (inconscio) dato da qualcosa che ancora devi conoscere/testare/vivere.

Tuttavia, quando sul banco del gioco della fiducia cambi le carte in tavola, allora stai minando il cammino che avete fatto entrambi.

La domanda che ti suggerisco di porti è se davvero ti interessa far capire all’altra persona quali sono i tuoi valori:

  1. in caso affermativo sarai partecipe e parte attiva nel percorso della reciproca conoscenza
  2. in caso negativo lascia stare. Vai oltre nel tuo cammino. e decidi di evitare di frequentare quella persona o quella situazione.

Qual è il tuo punto di vista?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.