Intelligenza, solo QI?

Sempre annoso e discusso il tema dell’intelligenza. Quanto siamo intelligenti? Qual è il nostro QI? Ancora oggi sono queste le domande ricorrenti.

intelligenza o qi?
Foto di John Hain da Pixabay

Sin dai tempi dell’infanzia ci sono persone che ci etichettano come molto intelligenti o poco intelligenti.

È sintomatica la frase “ha le capacità ma non si applica”. Sulla base di cosa viene detto? Si tratta di una generalizzazione linguistica perché non sappiamo di che capacità si parli. Potrebbe essere la capacità di usare l’intelligenza matematica oppure l’intelligenza musicale.

Solo in tempi recenti la coscienza comune ha iniziato a considerare l’esistenza di modi diversi di usare l’intelligenza. Arrivando a classificarne, per ora, undici.

Merita che vengano elencate le undici intelligenze per divulgare questa conoscenza comune:

  1. intelligenza linguistica
  2. intelligenza matematica
  3. intelligenza spaziale
  4. intelligenza fisica
  5. intelligenza sensoriale
  6. intelligenza intrapersonale
  7. intelligenza interpersonale
  8. intelligenza creativa
  9. intelligenza naturalistica
  10. intelligenza musicale
  11. intelligenza spirituale

Tutte queste intelligenze si raggruppano in:

a) QI (intelligenza tradizionali)

b) BI (intelligenza corporea)

c) EQ (intelligenza emozionale)

d) SI (intelligenza spirituale)

Forse del raggruppamento Intelligenza emozionale ne hai sentito parlare. Ma delle altre?

Ti dirò di più: ognuno di noi ha a propria disposizione tutte e 11 le intelligenze. Ognuno di noi sceglie, di volta in volta, quale sia meglio utilizzare a seconda del contesto, delle proprie esperienze, dei condizionamenti esterni/interni.

Insomma, è riduttivo misurarci solo con il QI quando anche le altre 8 intelligenze sono a nostra disposizione. Potremmo magari trovarci con chi ha un basso QI ma un altro EQ, e quindi una persona che usa più frequentemente l’intelligenza intrapersonale e quella interpersonale.

Vuoi misurarti davvero per conoscere e usare al meglio i tuoi talenti (le tue predisposizioni di intelligenza)? Oggi esiste uno strumento che te lo permette, e che io erogo e contestualizzo in qualità di coach certificata a livello internazionale dalla società NeuroLink.

Potresti scoprire che hai una forte intelligenza naturalistica e lavorando in un ambiente chiuso non riesci ad esprimerla al meglio. C’è un rimedio? Perché farlo? È applicare le nostre preferenze di intelligenza anche in un ufficio, ad esempio, aggiungendo una pianta nel nostro ambiente.

Perché farlo è presto detto: quando usiamo le nostre preferenze di intelligenza impariamo, apprendiamo, agiamo senza sforzo. Usando le nostre preferenze di intelligenza ci ricarichiamo. Ricarichiamo il nostro cervello!

Qual è il tuo punto di vista?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.